Siviglia, cuore dorato della Spagna

Tori, tapas, vino tinto, flamenco e un popolo allegro e sempre in festa; tutti i luoghi comuni più tipici della Spagna sono racchiusi nella città di Siviglia, l’elegante capitale dell’Andalusia. Nata sulle rive del fiume Guadalquivir, la “città dorata” nasconde un ricco patrimonio artistico e monumentale.

Da annoverare l’Alcàzar, antico palazzo reale in chiaro stile moresco, una struttura di palazzi con uno splendido giardino ricco di vegetazione.

Il Barrio de Santa Cruz, l’antico quartiere arabo costituito da piccoli vicoli su cui si affacciano bianche case con le finestre ornate da fiori e piazzette con fontane circondate da aranci. La Catedral, un’imponente costruzione tra le più grandi al mondo con elementi architettonici in stile gotico e rinascimentale.

Inoltre la Casa Lonja e Archivo General de Indias, la Giralda, il Museo Arquelògico Provincial, il Museo de Arte Contemporàneo, il Palacio de San Telmo, il Parque de Maria Luisa, la Plaza de Toros e la Torre del Oro.

I periodi migliori per visitare la città sono la primavera e l’autunno, quando il caldo si placa e la folla dei turisti scompare.

Per quanto concerne i trasporti, l’Aeroporto situato a una distanza di circa 10 chilometri permette collegamenti con voli da Madrid, Barcellona, Bilbao, Fuerteventura, Lanzarote, Gran Canaria, Palma di Maiorca, Santiago, Tenerife.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.