Visita a Gand, l’antica capitale delle Fiandre

Gand – Gent in fiammingo – è stata per secoli una delle città più importanti d’Europa. Situata in Belgio a 50 km da Bruxelles, alla convergenza dei fiumi del fiume Lys con la Schelda, è una città che sorge su numerosi canali e da questo trae molto del suo fascino e della sua bellezza. Ma i motivi che spingono a visitare Gand sono numerosi e proveremo qui ad indicarli. Il modo più semplice per raggiungere la cittadina belga è quello di volare su uno dei due aeroporti di Bruxelles: da quello di Zaventem ci sono diversi collegamenti ferroviari giornalieri che portano in città mentre dallo scalo di Charleroi – dove arriva la compagnia aerea low cost

Ryanair – ci sono i bus. Il tempo di percorrenza è di circa 1 ora mentre il volo su Bruxelles dall’Italia impiega all’incirca 2 ore. Per il soggiorno il suggerimento è quello di dormire nel centro: la città presenta numerosi hotel e b&b; e non sarà difficile trovare un posto dove alloggiare. Inoltre la maggior parte delle attrazioni sono raggiungibili a piedi e non è necessario quasi mai servirsi dei mezzi pubblici.

Una volta arrivati a Gand si resterà sorpresi dalla sua bellezza ed eleganza: il centro vanta una storia antica ricchissima – la città come detto era un fulcro del commercio mondiale ma qui confluirono anche artisti e mecenati che ne fecero un punto di riferimento dell’arte europea – ed oggi i suoi tesori sono perfettamente custoditi e si mostrano ai turisti in tutta la loro bellezza. Sono circa 400 i monumenti che fanno parte del patrimonio artistico belga e basta guardare attentamente palazzi, piazze ed edifici per rendersene conto. La principale attrazione è la cattedrale di Saint Bavon al cui interno vi sono opere d’arte di valore assoluto come “il polittico dell’Adorazione dell’Agnello mistico” dei fratelli van Eych e l'”Entrata di San Bavone nel chiostro” di Rubens. Altro edificio religioso da non perdere è la Chiesa di San Nicola, tipico esempio di gotico belga, realizzata tra il XIII ed il XIV secolo.

Gli amanti dell’arte non potranno perdere alcuni importanti musei cittadini tra cui spiccano quelle delle Belle Arti e quello di Arte Contemporanea. Altra bellezza di Gand è il “Castello dei Conti”, antica fortezza del Conte di Fiandra. Si tratta di un imponente castello medievale giunto fino a noi praticamente intatto. Molto suggestivo così come è la vista che si può godere dalla Torre del Belfort. Simbolo della potenza delle Corporazioni cittadine nel Medioevo, la Torre è alta 91 metri ed in cima ha una piattaforma che consente di ammirare tutta la città. In cima ad essa si trova il Gulden Draak, un dragone che ha la forma di una nave vichinga con la testa di drago che ne occupa la prua.

Vi sono almeno altre due cose da vedere a Gand: la prima è rappresentata dal Vrydagmerkt, il mercato del venerdì che invade le strade del centro e la seconda è la città stessa dall’acqua. Il consiglio è quindi quello di partecipare ad una delle gite in battello che vi porteranno tra i canali di Gand da dove si avrà una prospettiva diversa ma altrettanto godibile della città belga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.