Cosa vedere a Copenaghen: il mercato di Torvehallerne

Da alcuni anni Copenaghen è uno dei paradisi per gli amanti della buona cucina. Nella capitale danese infatti si trova non solo uno dei migliori ristoranti al mondo – il pluripremiato Noma – ma la città fa tendenza imponendo gusti e formando chef stellati. La gastronomia è uno dei fattori traino del turismo di Copenaghen, secondo alcuni quasi quanto la Sirenetta, e accanto ai locali di novelle cousine e cucina gourmet sono sorti una serie di mercati dove poter acquistare e degustare i prodotti tipici locali. Tra i più forniti spicca il Torvehallerne, situato in Frederiksborggade 21, a due passi dalla stazione ferroviaria di Nørreport.

Il mercato è aperto dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 19, il venerdì la chiusura è posticipata alle ore 20 mentre il sabato è anticipata alle 18. L’orario domenicale è dalle 10 alle 17. Tuttavia è possibile fare colazione presso alcuni bar e caffè (tra cui il Cafè Rosa, il Resso Kaffe) del

mercato sin dalle 7 del mattino dal lunedì al venerdì e dalle 8 il sabato e la domenica: bevande calde e dolci appena sfornati sono l’ideale per iniziare al meglio la giornata! Perfettamente organizzato e pulito, Torvehallerne offre l’opportunità di gustare tantissimi prodotti: specialità danesi – su tutte il pane preparato in mille modi diversi, le tantissime verdure (da Vita Boost), l’ottimo pesce, la carne, i formaggi – altro orgoglio nazionale danese -, frutta (bottega Solfrugt), e tanta carne. Non appena entrerete nel mercato, sarete colpiti dai colori vivaci e dai profumi che si sprigionano: dal bianco del pesce al rosso della carne fino alle mille sfumature della frutta e delle verdure. Inoltre ogni mese ha i propri colori e visitare Torvehallerne a gennaio non ha lo stesso “sapore” di passeggiare tra i banchi ad agosto!

Tra i tanti negozi vi sono anche le botteghe di vino nazionale (Cava Bar), distillati (Noorbohandlen) e i prodotti internazionali come una boulangerie francese (Brioche Dorée), gli insaccati spagnoli (Deli Del Toro) e l’enogastronomia italiana (come “La Bottega della Pasta”). Da provare anche il gelato da Is À Bella. Oltre ai banchi dove acquistare i prodotti, vi sono anche locali dove poter mangiare direttamente ciò che si acquista: è il caso dei ristoranti – alcuni bio – e delle pescherie, pronte a cucinare i prodotti comprati. Consigliamo di provare il Sommerbuk: si tratta di un piatto di carne magra di cervo che al sapore è molto simile al nostro agnello; caratterizzata da sapori di ginepro, è adatta per la griglia e va servita a media cottura. Nel mercato è presente soprattutto nei mesi di primavera ed estate mentre, se trascorrete una vacanza a Copenaghen in inverno suggeriamo di mangiare alcune delle specialità di pesce, in particolare il merluzzo, presente nei banchi di Torvehallerne. Segnaliamo infine anche alcuni banchi non propriamente culinari: nel mercato infatti si possono acquistare prodotti e componenti per la cucina, oli naturali, coltelli ed altro ancora. Torvehallerne è senza dubbio una delle attrazioni da non perdere durante una vacanza nella capitale danese: per scoprire tutte le bellezze di Copenaghen ecco la nostra guida turistica, mentre se volete sapere altri posti in città dove gustare dell’ottimo cibo, vi consigliamo il mercato all’aperto Copenaghen Street Food, e il Kødbyens Mad & Marked, mercato aperto il sabato e la domenica. Infine per arrivare in città qui trovate tutte le informazioni sull’aeroporto cittadino Kastrup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.