Benessere Emozionale e Benessere Fisico, quali legami?

Benessere Emozionale e Benessere Fisico sono imprescindibilmente legati.
Il loro legame è di tipo biunivoco. Ovvero? Univoco in entrambi i sensi. In pratica?
Non ci può essere Benessere Emozionale senza quello Fisico, non ci può essere Benessere Fisico senza quello Emozionale.

Vi chiederete Perché?
Semplice.
Sul nostro Benessere Emozionale incide tanto la biochimica del nostro corpo, ovviamente tanto condizionata dal nostro stato fisico.
Sul nostro Benessere Fisico incide tanto il nostro stato Emozionale che può produrre tossine o contribuire a rinforzare il nostro sistema immunitario, a seconda del proprio livello di Benessere.

Ma su cosa concentrarsi prima, sul Benessere Fisico o su quello Emozionale?
Qual è più semplice da migliorare?
Secondo la nostra cultura occidentale, senza ombra di dubbio è molto più facile incidere sul quello Fisico, prendendosi cura del proprio organismo, del proprio corpo, curando la propria alimentazione, facendo dell’esercizio fisico, imparando l’arte della respirazione.
Secondo la nostra cultura non è poi così semplice curare il proprio Benessere Emozionale.

In realtà bisognerebbe fare un po’ come si fa con quello fisico: nutrire la nostra mente di pensieri positivi e di immagini positive, allenare il proprio umore, imparando a ridere spesso e allenare se stessi a provare spesso emozioni positive come amore, entusiasmo e passione.

Insomma: Mens sana in corpore sano
amore: l’energia più potente dell’universo!
Tutto l’universo obbedisce all’amore!
Non è solo il ritornello di un celebre successo di Franco Battiato ma una vera e propria legge della natura, sacrosanta.
E’ vero, tutto l’Universo obbedisce all’amore.
E’ per amore che ogni giorno miliardi di esseri viventi danno alla luce altri miliardi di esseri viventi, continuando a far proliferare le varie specie.
E’ per amore che doniamo un tozzo di pane, un bicchiere d’acquea o uno straccio a chi ha più fame, chi ha più sete o a chi ha più freddo di noi.


L’essere umano non è nato per consumarsi nell’odio, nella rabbia e nel rancore. Non è nato per vivere schiavo della paura, delle sue insicurezze o delle sue frustrazioni e preoccupazioni.
L’essere umano è nato per amare, per perdonare gioire, per cercare di elevarsi alla Divinità, rassomigliandole il più possibile proteso alla ricerca della Felicità propria e di quella di chi lo circonda.


L’essere umano è nato per amare, per dare al mondo dei piccoli di cui si prenderà cura e che un domani si prenderanno cura di lui, per vivere in comunità, in amicizia e rispetto con gli altri.
L’essere umano non è nato per prevaricare, dominare o soggiogare i propri simili; non è nato per prevalere sul prossimo, né per fare guerre, non di certo per imporre le proprie idee con la forza e costringere altri al proprio volere. Tutto questo è contro natura.
Soprattutto è contro ad una sacrosanta legge dell’intero universo:
Tutto l’universo obbedisce all’amore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.