I più importanti Castelli di Puglia

Tutti quanti restiamo affascinati ammirando un castello, dove la mente spazia tra fatasie di vita mediovale e storie antiche. Per questo vogliamo raccogliere i più importanti castelli di puglia raccontandone un pò la storia, sperando vi susciti l’interesse nel vivere l’emozione dal vivo.

Castel del Monte

castel-del-monteIl più importante castello di Puglia a mio parere, edificato dall’ Imperatore Federico II nel 1240 situato nel territorio di Andria su una collina che sovrasta le murge.

La straordinaria fortezza, unica nella sua forma ottagonale, circondata da otto torri anch’esse ottagonali, fu definita da Federico II “Stupor Mundi” (meraviglia del mondo).

Molti studiosi hanno approfondito la storia di questo castello la cui forma ha destato interesse, la particolarità oltra alla forma geometrica spicca l’assenza di cucine e stalle per gli animali,non sottovalutato anche l’orientamento verso i sustizi ed equinozi.

Nel 1996, Castel del Monte diviene patrimonio mondiale dell’Unesco, monumento carico di magia, ri racconta che sia stato custodito il Santo Graal nel periodo della sesta crociata da Federico II.

Dopo la morte di Federico II il castello venne utilizzato come Prigione, come rifugio dei pastori e briganti, ma nel lontano 1876 venne acquistato dallo Stato italiano per la somma di 25.000 Lire.

Il Castello di Conversano

castello- acquaviva conversanoIl castello di Conversano di origini normanne, venne costruito nell’anno 1054 dal Conte di Conversano “Golfredo Altavilla” successivamente nel 15° secolo la fortezza viene trasformata in dimora signorile.

La forma trapezioidale, le 4 torri ed il ponte elevatoio presenti all’origine, collocavano questa struttura in una fortezza militare.
Nel 1710 la Contessa Dorotea Acquaviva d’Aragona si adopero al rifacimento dell’ ingresso, rendendolo più gradevole e monumentale.

Due dei più famosi abitanti del castello furono senza dubbio il conte Giangirolamo, detto il «Guercio di Puglia», e la  moglie Isabella Filomarino, nota come «aspide di Puglia».
Attualmente all’interno è stata collocata la pinacoteca comunale, dove risiedono le  dieci tele di “Paolo Finoglio”,  raffiguranti episodi tratti dal poema tassesco della “Gerusalemme Liberata”.

Il Castello Aragonese

castello aragonese tarantoCastel Sant’Angelo o più comunemente chiamato Castello Arabonese fu edificato nel 1487, su di di una precedente fortezza normanno-sveva-angioina.

Nel 1883 venne demolita una delle torri per far posto al ponte girevole, nel 2003 la Marina Militare ha iniziato il restauro interno  (con la supervisione della sovraintendenza ai beni Architettonici) rimuovendo cemento e intonaco, riportando i muri allo stato originario.

Nell’interno si può ammirare la “Cappella di San Leonardo” utilizzata in precedenza come corpo di guardia e stalla che nel 1933 venne nuovamente consacrata al culto.

Il castello può essere visitato gruitamente per informazioni chiamare Ufficio Informazioni 0997753438

Il Castello di Otranto

castello di otrantoIl Castello di Otranto, roccaforte della famosissima città turistica pugliese e castello in cui venne ambientato il primo romanzo gotico “The Castle of Otranto“.

Da sempre la città di Otranto è stata munita di cinte murarie fortificate a causa della sua posizione geografica, tra i tanti assedi ricordiamo quello del 1067 venne danneggiato gravemente.
Nel 1228 Federico II di Svevia avvio una ristrutturazione importante ma nel 1480 ci fu un imponente attacco dai turchi e con intervento di Alfonzo d’Aragona duca di Calabria venne ricostruito.

Oggi si presenta a pianta pentagonale con un fossato, esternamente ed internamente sarà possibile osservare gli stemmi araldici dei nobili e sovrani di un tempo, una serie di cunicoli, gallerie, e piccole stanze renderanno suggestiva la visita nel suo interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.