Scopriamo Gallipoli: nel periodo invernale

Gallipoli vive in tutte le stagioni

gallipoliTutti conoscono Gallipoli come una delle principali mete turistiche estive italiane,  oramai tante sono persone decidono di scoprire Gallipoli anche d’inverno.
Gallipoli dal greco “Kale Polis” ” città bella”, affacciata sullo Jonio e collegato con un antico ponte al borgo medievale, approdo portuale della città messapica di Alezio ha raggiunto una popolazione di circa 21.000 abitanti.
All’inizio del ponte sorge il Castello Angioino-Aragonese la cui parte alta del castello, d’estate viene adibita in cinema per i visitatori e gli abitanti di Gallipoli.
Visitando il centro storico è possibile imbattersi in una spiaggetta chiamata Spiaggia della Purità, dal nome della Chiesa della Purità situata di fronte alla spiaggia.
Il borgo antico è tuttora abitato da molte famiglie del luogo, questo rende il borgo particolarmente affascinante e vivo, è possibile visitare le diverse chiese tra cui la Cattedrale di Sant’Agata dall’architettura barocca, la fontana greca, la Chiesa di San Francesco d’Assisi dove è custodita la statua del “malladrone”.

Cosa mangiare a Gallipoli

Visitando Gallipoli dovete assolutamente assaggiare i ricci di mare, gli aperitivi a base di frutti di mare freschi (vongole, fasolari, ostriche, ricci di mare e cozze ), molto spesso organizzati dai pescivendoli del luogo.
Un piatto tipico gallipolino a base di pesce è la scapece (pesce fritto “pupiddhi”, pane grattugiato, olio di oliva,  aceto e zafferano), ed infine un prodotto che nel Salento non mancherà mai “la frisella”, la particolarità della preparazione è la “sponsatura” (immersa nell’acqua ed ammorbidite) e successivamente condite a piacimento, pomodoro sale ed olio è il classico.

Eventi a Gallipoli

I periodi in cui vale la pena visitare Gallipoli sono sicuramente, il mese di Dicembre in cui tutte le strade si adobbano a festa, un’atmosfera sicuramente da vivere di persona.
Non dovrete sicuramente mancare al Capodanno Gallipolino nel vedere i “Pupi di Capodanno” pupazzi di cartapesta riempi di fuochi pirotecnici, accesi allo scoccare della mezzanotte come buon auspicio.
Per finire ma non da meno, il famoso “Carnevale di Gallipoli”, uno dei più importanti della puglia, secondo solo al Carnevale di Putignano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.