Vacanze Estive a Hvar

Hvar – Lèsina in italiano – è la più grande Isola del Mare Adriatico.
Posta al centro della Dalmazia, grazie al suo clima ideale, alle bellezze naturali e paesaggistica, al mare meraviglioso ed agli incantevoli borghi di pescatori, è una delle mete principali del turismo estivo in Croazia.

Raggiungibile via mare sia dalle principali città croate – Spalato e Dubrovnik – che da Ancona, Pescara e Bari, Hvar è l’ideale per chi è alla ricerca di un periodo di ferie all’insegna del mare e del relax, di una vacanza low cost in Croazia.

Sì, perché soggiornare a Hvar è piuttosto economico – si può scegliere tra le offerte ed i last minute di hotel, residence ed appartamenti privati – così come mangiare sull’Isola: una gustosa cena a base dei prodotti tipici locali – la zuppa di pesce brodet ed un gratin di pesce e patate che qui chiamano gregada – costerà decisamente meno che in un normale ristorante di una città italiana.

L’attrazione principale dell’Isola sobo senza dubbio il suo incantevole mare e le spiagge.
Il primo è ovunque cristallino, dai colori intensi ed affascinanti mentre le seconde sono per la maggior parte rocciose e di ghiaia mentre la sabbia campeggia in poche litorali.

Le spiagge di sabbia soffice e bianca si torvano per lo più nella località Jelsa: Mina, Bobic e Grebisce sono davvero incantevoli.
I fondali di Hvar sono anche l’ideale per gli amanti delle immersioni anche se queste sono praticabili quasi esclusivamente nella parte meridionale dell’Isola dal momento che è meno battuta dalla bora che invece fa la felicità degli amanti della vela e del windsurf che invadono la costa nord.
Meritano una visita anche le spiagge degli isolotti Pakleni.

Oltre al mare, Hvar offre anche tante altre attrazioni e centri tutti da scoprire. La cittadina principale è l’omonima Hvar.
Le dominazioni che si sono succedute nel corso dei secoli – Venezia, Austria e la Francia di Napoleone – hanno lasciato delle tracce ben visibili.
I monumenti da non perdere sono la splendida Cattedrale di Santo Stefano, patrono dell’Isola, fusione di stile gotico e rinascimentale, il primo teatro pubblico d’Europa che accolse ricchi e poveri all’inizio del XVII secolo, il Convento di San Francesco con il suo chiosco grazioso e silenzioso e l’Arsenale.

Il secondo centro dell’Isola è Cittavecchia, in croato Stari Grad.
La Chiesa di San Giovanni, il Castello cinquecentesco e le vie strette della parte storica della cittadina emanano grande fascino così come la vicina penisola di Kabal, ideale per una giornata da trascorrere immersi nella natura.

Verbosca e Gelsa invece sono piccoli borghi di pescatori.
Rappresentano la soluzione migliore per chi cerca riposo e serenità. Spiagge incantevoli, mare bellissimo e ristoranti sul porticciolo vi faranno vivere momenti incantevoli.

Qui c’è anche la produzione di un ottimo vino locale che, insieme al turismo ed al commercio della lavanda, costituisce uno dei volani dell’economia locale.
Le essenze ed i liquori della lavanda prodotti in alcuni piccoli centri di Hvar, come Kabal, invadono quotidianamente il resto d’Europa mentre il vino bianco qui prodotto è l’ideale per accompagnare gli ottimi piatti di pesce locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.