Viaggio a Nicosia, la capitale divisa

Nicosia è l’unica capitale divisa al mondo: la città infatti consta di due parti in mezzo alle quale c’è una “terra di nessuno” conosciuta come Green Line e controllata dalle truppe delle Nazioni Unite: la zona sud, quella maggiormente popolata, è amministrata dalla Repubblica di Cipro (greco-cipriota) mentre la parte nord è praticamente controllata dai turchi che la occuparono a seguito di un’invasione del 1974. Nonostante questa situazione geopolitica, Nicosia è riuscita negli ultimi decenni a diventare una città cosmopolita, viva ed attraente dal punto di vista turistico.

La capitale si trova al centro dell’Isola di Cipro: la sua parte più affascinante si raccoglie intorno a Piazza Ataturk dove vi sono anche numerosi locali, bar e ristoranti e dove si possono trascorrere piacevoli serate. Non lontano dalla piazza si trova un monastero del XVI secolo all’interno del quale ci sono i cimeli del Museo Turco, una dei luoghi dell’arte da non perdere in città.

Un altro è rappresentato dal Museo di Cipro: 14 sale in cui sono custodite opere dall’incredibile valore storico ed archeologico; da non perdere anche il museo di Leventis, che illustra la storia della città di Nicosia, e la cattedrale di San Giovanni. Il quartiere più attraente è probabilmente Laiki Geitonia: caratterizzato da stretti vicoli che si aprono improvvisamente su ampie piazze, presenta numerose taverne dove poter gustare la tipica cucina locale e negozi di artigianato: qui si consiglia di comprare qualche souvenir da portare con sè come ricordo della vacanza a Nicosia.

Uno degli aspetti più affascinanti della città è senza dubbio dato dalle differenze tra le sue due parti: al di là degli aspetti politici, il turista può ammirare le splendide chiese ortodosse da una parte e le moschee dall’altra, le icone bizantine e le scarpe in fila all’ora della preghiera dopo il richiamo del muezzin.
Se quanto detto sopra appartiene alla parte meridionale della città (tranne il Museo Turco), c’è da dire che anche la zona turca presenta altrettante bellezze.

Tra queste spicca la Grande Locanda Buyuk Han: esempio di architettura ottomana, è uno dei pochi luoghi medievali di ristoro di viaggiatori e mercanti ancora esistenti; meritano una visita anche il Buyuk Hamman, un bagno turco famoso in tutto il mondo e la

Moschea di Selimiye, visibile da ogni parte della città, che in realtà presenta elementi artistici che richiamano una chiesa gotica.

Per quanto riguarda gli aspetti più propriamente turistici, non è difficile trovare un luogo dove dormire a Nicosia: come detto, la città è oramai una meta turistica famosa, e vi sono numerosi hotel ed appartamenti vacanze che ospitano i visitatori.
Infine la capitale cipriota è facilmente raggiungibile grazie all’aeroporto di Larnaca che dista circa 50 km dalla città. Qui atterrano voli diretti dall’Italia (Roma e Milano) gestiti dalla Cyprus Airlines, ma in estate è possibile arrivare a Cipro anche con numerosi charter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.