Come funziona la terapia o psicoterapia di coppia

Terapia o psicoterapia di coppia, sono in aumento, ma poi si riesce davvero a migliorare le cose e ad evitare dolorose separazioni?
I dati parlano chiaro, in termini di Benessere di coppia, le cose nella società moderna non vanno troppo bene. L’istituto stesso del matrimonio è in crisi. Ci si sposa ancora, certo, ma gli ultimi dati parlano di una percentuale di separazioni e divorzi da capogiro:
un matrimonio ogni due fallisce.

Qual è la soluzione?

Se a questa domanda ci fosse una risposta assoluta sarebbe bello ma purtroppo non è così. Ogni coppia fa storia a sé, e ogni amore non è paragonabile ad un altro.
Allora di sicuro l’incremento della pratica definita terapia o psicoterapia di coppia è una possibile risposta al problema che rappresenta una vera e propria piaga della società moderna. Ma quali risultati garantisce? Funziona?

In realtà seppure in crescita, questa terapia non è ancora molto diffusa tra le coppie in crisi per tutta una serie di resistenze. Pare che siano soprattutto gli uomini ad avere forti pregiudizi nei confronti di questo tipo di pratica, proprio per una minore predisposizione del maschio a venire a contatto con le proprie emozioni e di condividerle con la propria partner e con il terapeuta, un “estraneo” a cui raccontare dinamiche intime della coppia.

Potrebbe sicuramente rappresentare un grosso vantaggio per la coppia, di rivolgersi ad un estraneo che è contemporaneamente anche un “tecnico” che a differenza di un amico o a un parente, non è coinvolto emotivamente nelle questioni e quindi può essere arbitro imparziale.

Appurato che la psicoterapia di coppia può rappresentare un’opportunità per una coppia per confrontarsi e parlarsi e quindi per affrontare in maniera attiva un momento di crisi, va detto che nessuna psicoterapia funziona “di per sé”.

Entrano in gioco diverse variabili, a partire dalla bravura del terapeuta, ma anche e soprattutto dalla reale volontà di lui e di lei di uscire dalla crisi, dalla costanza nel farlo a dalla sincerità e lealtà reciproca.
Qualora ci fossero questi presupposti, un bravo terapeuta e due coniugi disposti a mettersi in gioco in maniera onesta e con tanta buona volontà la terapia o psicoterapia di coppia può sicuramente portare miglioramenti alla vita di coppia, e se non risolvere completamente i problemi almeno darne una visione più chiara, oltre a migliorare la capacità di comunicare bene col proprio partner.

Una buona terapia di coppia, ovviamente non può tralasciare anche suggerimenti pratici e una maggiore attenzione alla vita sessuale dei coniugi, lo scopo deve essere quello di ritrovare erotismo e intesa, perché la coppia sia più coesa e unita e affronti i problemi con maggiore feeling.

Potrebbe interessarti anche questi 2 interessanti articoli sul benessere emozionale e benessere psicologico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.